Tu Sei Qui: Home Archivio progetti e campagne Calendario AREA 2009

Immagine alternativa al flash: Area Copparo

Calendario AREA 2009

Mercoledì 07 Gennaio 2009 01:00

copertina calendario Area 2009

Raccolta differenziata... a tempo di musica!

In distribuzione il calendario AREA 2009

Un’abitudine quotidiana: questo è (o dovrebbe essere) per ognuno di noi la raccolta differenziata. Dopo la spesa al supermercato o lo shopping in centro, dopo il pasto o lo spuntino, dopo la lettura del quotidiano o della posta, c’è sempre un gesto che ricorre: quello di aprire un bidone, un secchio o un sacco, e di buttare via lo scarto derivato dall’azione precedente.

I rifiuti fanno inevitabilmente parte della nostra vita, è quasi impossibile che una giornata finisca senza che abbiamo compiuto almeno una volta il gesto di gettare via qualcosa. E visto che non possiamo evitarlo, meglio farlo nel modo corretto, cioè con la raccolta differenziata.

Proprio per ribadire questa caratteristica di quotidianità dei rifiuti, AREA realizza da alcuni anni un calendario fotografico a tema sempre diverso, ma con un filo conduttore unico, che è appunto quello della raccolta differenziata. Dal 2006 si sono succeduti i proverbi, l’arte, il cinema e per il 2009 sarà la musica ad accompagnare i dodici mesi dell’anno.

Del resto la musica è il sottofondo di molte delle nostre attività di tutti i giorni. Alla radio e in tv, in macchina o al bar, da soli, in famiglia o con gli amici, le canzoni accompagnano il nostro presente, rievocano momenti felici o tristi del passato, proiettano le nostre suggestioni nel futuro. Le canzoni sono racconti, fatti di parole che descrivono pensieri, ricordi, emozioni. Racconti che parlano di persone e di cose. Spesso cose che, fuori dal contesto poetico della canzone, sarebbero prosaicamente destinate a diventare rifiuti.

Così AREA ha scovato, nell’immenso baule che è il repertorio della musica leggera italiana degli ultimi 50 anni, dodici canzoni che sono parte della nostra memoria oltre che del nostro patrimonio culturale e che “contengono”, nei loro testi, altrettanti potenziali rifiuti. Sono stati quindi riletti in chiave metaforica alcuni passaggi di questi brani, immaginando quale sorte avrebbero i materiali citati nei testi se uscissero dal loro contenitore musicale e diventassero oggetti reali (e dunque, prima o poi, rifiuti).
A completare e chiarire le immagini associate alle dodici canzoni, per ogni mese sono state inserite le informazioni e i suggerimenti utili per smaltire il relativo rifiuto.

Come ogni anno i protagonisti delle immagini sono alcuni dipendenti del gruppo AREA, che con spirito ed autoironia si sono messi a disposizione per la realizzazione di questo divertente strumento di informazione.

Il calendario sarà disponibile dai primi giorni dell’anno in tutti i Comuni soci e presso le sedi AREA.